Pantone

Si chiama Pantone la lingua universale e condivisa del colore. È un sistema di codici creati da Pantone Inc. negli anni ’50: ormai sono uno standard internazionale e, per molti versi, un’istituzione.

IL VOCABOLARIO DEI COLORI. Le mazzette Pantone si sfogliano come un vocabolario composto da 5000 colori. Sono indispensabili per art director e designer, per i grafici, per chi si occupa di arredamento, di editoria… e sono un oggetto meraviglioso: come tenere in mano un arcobaleno molto, molto esteso. E i codici permettono di trasmettere informazioni fedeli sui colori in qualsiasi lingua, in qualsiasi parte del mondo.
Dite o scrivete o telefonate una serie di numeri, e in Cina o negli Stati Uniti o in Perù capiscono che volete proprio quel verde chiaro lì, combinato con quella sfumatura blu pavone e quella tonalità d’oro pallido. Pensateci bene: in quale altro modo potreste spiegare un colore, se non ci fossero quei codici?

COME NASCONO I COLORI NUOVI. «La fabbrica Pantone sta ai colori come la fabbrica di Willy Wonka sta al cioccolato» scrive Wired in un profilo dell’azienda pubblicato nel 2002. Vi sembra un’esagerazione? Date un’occhiata al video 360° Color . Vi fa sbirciare dentro la vita dell’azienda  e vi spiega come nascono i nuovi colori.

UN UNIVERSO COLORATO. L’azienda dal 2000 sceglie il colore dell’anno (guardateli tutti, compreso quello di quest’anno) e sul proprio sito vende decine di accessori. Un produttore italiano va oltre proponendo elementi d’arredo. A Bruxelles c’è un hotel Pantone. E potete prepararvi dei biscotti Pantone con la ricetta inventata di una bravissima cuoca/designer. Non basta? Eccovi un Panettone, e un cubo di Rubik.
Rizzoli ha da poco pubblicato in Italia Pantone: storia del XX secolo. Opere d’arte, fotografie, immagini, manifesti e pubblicità analizzate attraverso il mutare negli anni delle palette cromatiche, e commentate da Leatrice Eiseman, direttrice del Pantone Color Institute: una meraviglia che mi ha fatto venir voglia di scrivere questo post. Su Brain Pickings trovate alcune immagini dall’edizione inglese.

13 Commenti a Pantone, tutti i colori del mondo – Idee 58

  1. Puzzle

    È sempre un piacere accendere il computer e andare a sbirciare la home page di NU. A proposito di colori, per chi fosse interessato consiglierei di dare un’occhiata alla bibliografia di Michel Pastoureau, probabilmente, il massimo esperto contemporaneo in questa materia, magari cominciando da un libriccino del 2007 dal titolo «La stoffa del diavolo. Una storia delle righe e dei tessuti rigati». Il suo ultimo lavoro tradotto in Italia è, poi, «I colori dei nostri ricordi», seguito di «I colori del nostro tempo». Da non perdere anche «Nero, storia di un colore» e «Blu, storia di un colore».

     
  2. Utente Anonimo

    Le mazzette Pantone mi hanno sempre ipnotizzato Il colore del 2012:Tangerine Tango Pantone 17-1463.«Sofisticato, ma al tempo stesso seducente e ad alto impatto, Tangerine Tango è una tonalità arancione molto profonda, l’ideale per affrontare le giornate più grige con la giusta dose di adrenalina», spiega Leatrice Eisaman. Grazie Annamaria per la segnalazione. Tra spread, recessione e depressione sarà anche un anno tutto da ballare. Antonio

     
  3. Utente Anonimo

    “La fabbrica Pantone sta ai colori come la fabbrica di Willy Wonka sta al cioccolato” Questo Wired è proprio una bibbia, eh? Che relazione ci sarebbe tra una barretta di inizio anni ’70 e il cioccolato, che ha ben altri padri, nazioni ed età ? Il paragone di Wired mi sembra più simile a questo: “La fabbrica Pantone sta ai colori come la fabbrica di Berlusconi sta alla televisione”. Saluti hommequirit

     
  4. Utente Anonimo

    Un po’ di tempo fa ho trovato il lavoro di un adorabile matto che etichettava oggetti e prodotti del mondo realie con i codici Pantone. Era un bel set su Flickr ma purtroppo le foto sono scomparse. Oggi ho cercato un po’ e, per fortuna, qualcuno le ha archiviate. J.

     
  5. Utente Anonimo

    Quindi il big bang intenazionale, ossia gli spot paintings di Hirst ospitati in contemporanea in tutte le Gagosian del mondo,sono copie del Pantone? lo sospettavo

     
  6. Lorenzo

    Esiste anche il Pantone Hotel (http://www.pantonehotel.com/) e si trova a Bruxelles. Consigliato per gli addetti-ai-lavori e non.

     
  7. Graziano

    OT. Mi domandavo, in questo “colorato” inizio d’anno… ma un’intervista al giorno toglie il medico di torno? 🙂

     
  8. wc

    PANTONE IN STAMPA Una piccola nota, magari superflua: i colori Pantone sono meravigliosi per la stampa di colori “piatti” cioè a tinta unita, per la stampa in quadricromia già le cose si complicano un pò perché quei bei colori saturi e nitidi si spengono un pò grazie o a causa della loro riproduzioni attraverso i retini (punti) con i tre colori di stampa (Ciano, Magenta, Giallo) + il nero. Per i colori e le vernici industriali si usa più comunemente la paletta RAL http://it.wikipedia.org/wiki/RAL_(scala_di_colori) walter

     
  9. Utente Anonimo

    I colori Pantone sono nati come campionature di cori da stampa tipografica. Il passaggio da una tinta all’altra è stata ottenuta, in origine, in peso percentuale del pigmento. questo vuol dire che, nonostante la gamma di 5000 tinte, il passaggio da una tinta all’altra non è armonico, Inoltre mancano totalmente gli intorni chiari e gli intorni scuri. Anche la gamma RAL è molto limitata. L’occhio umano è in grado di distinguere circa 30.000 colori in base ai parametri di croma, saturazione e luminosità. Ad oggi il miglior sistema di classificazione e campionamento cromatico resta il Munsell, che ha diretti corrispettivi nel sistema CIE L*a*b* per la misurazione strumentale del colore. Il Pantone gode di un ottimo marketing e, come al solito, vince la mediocrità rispetto all’eccellenza. Se vi capita provate a confrontare due mazzette dei colori Pantone o le tacche con i fogli 50×70 con lo stesso codice e potrete verificare quanta approssimazione c’è in questo sistema. Rodolfo

     
  10. Utente Anonimo

    scusate, ovviamente nella prima riga intendevo scrivere COLORI da stampa tipografica. rodolfo

     
  11. Marco

    Bellissimi gli studi sui colori di Pantone. Noi ci occupiamo di arredamento (divani) e spesso utilizziamo i loro colori.

    Che ne dite di quello di quest’anno? Si chiama “orchidea spledente”…

     
  12. http://hotelroma.co.uk

    Hello would you mind stating which blog platform you’re using?
    I’m looking to start my own blog soon but I’m having a difficult
    time making a decision between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal.
    The reason I ask is because your design and
    style seems different then most blogs and I’m looking for something completely unique.
    P.S Sorry for being off-topic but I had to ask!

     
  13. Servidores Dedicados

    You can certainly see your enthusiasm within the article you write.
    The arena hopes for more passionate writers like you who
    aren’t afraid to say how they believe. At all times go after your heart.

     

Inserisci un commento al post

Cerca in Nuovo e Utile
35 queries in 1,125 seconds.